cart

Giovedì, 28 Novembre 2019 11:00

Martiri della purezza. In defensum castitatis

5 luglio 1902. A Nettuno (Italia) una adolescente di 11 anni è molestata da un giovane che finisce per pugnalarla brutalmente. Poco dopo la Chiesa riconobbe il suo martirio con il titolo «In defensum castitatis». Seguendo le orme e l’esempio di «Marietta» (Santa Maria Goretti), molte altre giovani daranno la loro vita in difesa della loro purezza: Antonia Mesina, Pierina Morosini, Veronica Antal, Marta Obregón, Anna Kolesárová, Elena Spirgevičiūtė, Santa Scorese, Teresa Bracco e molte altre. 

Il video-clip di «Progetto Sveglia!», «Martiri della purezza. In defensum castitatis», ti rivela la bellezza di queste anime che, per amore verso Cristo, difesero la loro dignità di figlie di Dio pagandola al prezzo della loro vita.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok